Premio Internazionale Città di Gioacchino da Fiore

Premio Internazionale Città di Gioacchino da Fiore

Quando

Dicembre 2, 2023    
Tutto il giorno

Dove

Abbazia Florense
Abbazia Florense, San Giovanni in Fiore, Cosenza, 87055, Calabria

Sono 19 le personalità insignite del Premio Internazionale Città di Gioacchino da Fiore, per l’impegno distintivo profuso nel corso del 2023 nell’ambito di appartenenza. Ispirato alla figura dell’Abate medievale, il riconoscimento sarà consegnato il 2 dicembre prossimo nel corso di una cerimonia in programma nell’Abbazia Florense. Maria Grazia Cucinotta sarà madrina della manifestazione. L’iniziativa, riproposta dal comune di San Giovanni in Fiore dopo il successo dello scorso anno, è stata presentata dalla sindaca Rosaria Succurro nel corso di una conferenza stampa ospitata nel salone degli specchi del Palazzo della Provincia di Cosenza.

Il pensiero contemporaneo dell’Abate

Da remoto è intervenuto il filosofo veneziano Andrea Tagliapietra, intellettuale di punta, tra gli autori del film sulla vita di Gioacchino da Fiore, Il Monaco che vinse l’Apocalisse, e sostenitore del pensiero espresso dall’Abate in particolare sul rapporto tra uomo e natura, sorprendentemente contemporaneo di fronte all’attualità della crisi economica ed ambientale di questo periodo storico. «Tra i nostri obiettivi – ha detto la sindaca Succurro – vi è quello di avvicinare un numero sempre più ampio di persone a Gioacchino da Fiore, di promuoverne l’opera e di valorizzarne la figura, anche in chiave turistica ed economica». Tra i premiati la rettrice dell’Università La Sapienza di Roma, Antonella Polimeni, l’ex presidente dell’Inps Pasquale Tridico, l’astrofisica Sandra Savaglio, il giornalista d’inchiesta Domenico Iannacone. Un riconoscimento alla memoria sarà attribuito alla figura di Rita Pisano, tra i dirigenti politici cosentini simbolo della emancipazione femminile, scomparsa nel 1984 a soli 58 anni.

Le personalità premiate

Alfonso Samengo giornalista
Derrick de Kerckhove Sociologo erede intellettuale di Marshall McLuhan, esperto di tecnologie digitali
Rita Pisano Premio alla Memoria
Gianluigi Greco presidente Associazione Italiana per l’Intelligenza Artificiale
Domenico Iannacone giornalista
Manuel Dominguez Algon terapista dello sviluppo neurologico
Giuseppe Fiorini Morosini arcivescovo emerito di Reggio Calabria-Bova
Luigi Novello fisioterapista dello sport e riferimento professionale di grandi campioni del calcio internazionale
Antonella Polimeni rettrice dell’Università La Sapienza
Pietro Scarpino vicepresidente di Ntt Data Italia e docente universitario nella Iulm
Pasquale Tridico docente ordinario di politica economica dell’Università di Roma Tre, già presidente Inps
Sandra Savaglio docente ordinario di astronomia e astrofisica dell’Università della Calabria
Yaroslav Sergeyev professore ordinario di analisi numerica dell’Università della Calabria
Angelo Gallo artista teatrale
Mirella Barracco presidente Fondazione Napoli Novantanove
Mario Sposato scultore
Maria Grazia Cucinotta attrice
Simone Alessio campione mondiale di Taekwondo
Ilaria Nicoletti campionessa nazionale di Taekwondo

Traduci
Skip to content